La fine del lavoro e altri nuovi libri da leggere

leggere2La lista dei libri da leggere cresce ancora..ed è sempre più impegnativa. Conto sull’estate per dedicarmi ancora di più alla lettura.

Fino ad oggi ho sempre letto su Ipad e raramente qualche paperback, ma mi sto letteralmente giocando la vista e sono sempre più deciso ad acquistare un Kindle.

Da pochi giorni ho iniziato a leggere un nuovo ebook, che non avevo inserito nella lista dei desideri… Ho fatto un’eccezione perché attratto dal titolo…e dalla temporanea promozione su Amazon (sono riuscito ad averlo gratis…ma non so per quanto ancora sarà possibile…).

Il libro è The End of Jobs: Money, Meaning and Freedom Without the 9-to-5 di Taylor Pearson.

Ho appena iniziato a leggerlo, ma già intravedo i temi dominanti: la fine del lavoro tradizionale, la crescente divergenza tra popolazione e posti di lavoro (tradizionali) iniziata alle soglie del terzo millennio, l’opportunità/necessità di diventare imprenditori o lavoratori indipendenti, ecc… Tutta roba da Club delle Idee

Una volta finito, spero di trovare la giusta ispirazione per condividere le impressioni sul libro.

Ovviamente lo trovi su Amazon, in inglese:

Poi mi capita di ascoltare una storia affascinante, di un ventenne che rischia di perdere la vita in uno spaventoso incidente stradale, travolto da un automobilista ubriaco; si risveglia dal coma con 11 ossa rotte e con i medici che gli preannunciano un probabile futuro su una sedia a rotelle.

Hal Elrod supera la terribile avventura con grande spirito, tanto da diventare maratoneta, autore di bestseller ed ospite richiestissimo in tv, radio e podcast.

Il suo libro non può mancare nella mia lista dei desideri…

The miracle morning è definito come “one of the most life changing books ever written“.

Il libro espone una pratica quotidiana, che si compone di 6 step da eseguire al mattino appena alzati; è utile per affrontare il giorno (e la vita) con più energia, motivazione e concentrazione, per migliorare il benessere fisico e mentale.

Probabile che alla base delle 6 pratiche vi siano la meditazione, l’esercizio fisico, la visualizzazione, ecc.. Il rischio è che i contenuti siano quindi quelli già letti più volte e che sia poco di estremamente innovativo.

In ogni caso…è difficile ignorare un libro nato da una vicenda personale come quella di Hal e con una media giudizi di 4.7 su 5 degli oltre 1.000 recensori su Amazon.

Vale la pena approfondire per valutare l’acquisto.

Qual è il prossimo libro che leggerai o che stai già leggendo?

Condividilo su Il Club Delle Idee, lasciando un commento a questo articolo o sulla pagina Facebook.

Alla prossima…

Condividere fa bene alla mente!
Email this to someone
email
Share on Facebook
Facebook
Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Share on Google+
Google+
Pin on Pinterest
Pinterest
Tags:

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *