Nuovi business nel settore food

Business ciboIl trend delle prenotazioni online scopre la ristorazione.

Negli ultimi anno il settore delle prenotazioni online di hotel ed alloggi ha attirato l’attenzione di vero colossi come booking.com, homelidays e l’astro nascente, divenuto ormai leader, Airbnb.

I numeri sono impressionanti, così come i budget destinati all’espansione da parte di queste aziende. L’impressione è che stiamo assistendo ad una vera “guerra”, dove soltanto alcune aziende riusciranno a sopravvivere e dominare. Alcuni giorni fa un amico, guardando lo spot tv dell’ennesimo sito dedicato alla prenotazione di case vacanza mi chiedeva “Ma che senso ha entrare adesso se c’è già air bnb”?
Non lo so, probabilmente il mercato è talmente ampio che c’è spazio per più player.

booknowUn settore simile, ma ancora meno esplorato, è quello delle prenotazioni online dei ristoranti.

Lo spazio di crescita è in questo caso enorme; in una recente intervista il fondatore di Restopolis dichiarava che oggi, a livello europeo, soltanto il 2% delle prenotazioni dei ristoranti viene affettuato online.
Il gigante tripadvisor ha fiutato le potenzialità e ha scelto anche l’Italia per lanciare il suo nuovo servizio.
Ha infatti acquisito due startup, Restopolis e MyTable, per creare Thefork.it, un servizio per la prenotazione online di ristoranti, che si interfaccia anche con la piattaforma di recensioni di Tripadvisor.
Anche in questo caso i numeri fanno capire come il settore del “cibo” sia ricco di opportunità: al momento su TheFork sono registrati 5.000 ristoranti in Italia, su un totale di 150.000…un mercato immenso…che fa dell’Italia un paese di riferimento, se non il più importante in Europa.

Così nascono altre iniziative che uniscono “food” e web, come The BreakfastReview, dedicato alle recensioni di locali dove fare colazioni e brunch.

Quando giganti come Tripadvisor si muovono il segnale è chiaro ed il messaggio è quello di un mercato dal potenziale enorme, ancora tutto da esplorare.

Qual è l’aspetto più interessante e pratico che colgo?

Per le realtà più piccole, che non dispongono di budget milionari e mezzi per un espansione mondiale, è un’opportunità da cogliere ed adattare alla propria dimensione locale.
Mi riferisco sia a chi opera direttamente nel settore “food” (ristoratori, gestori di locali, ecc..) che può pensare a strumenti web per acquisire nuovi clienti e fidelizzarli, sia agli sviluppatori in genere, per la creazioni di strumenti, piattaforme, applicazioni costruite su misura per le realtà locali.

Condividere fa bene alla mente!
Email this to someone
email
Share on Facebook
Facebook
Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Share on Google+
Google+
Pin on Pinterest
Pinterest
Tags:,
2 Comments

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *